Sicuritalia acquisisce Ivri: nasce il polo italiano della sicurezza integrata

L'acquisizione porta il fatturato di Sicuritalia a 650 milioni, con 15 mila dipendenti e oltre 100 mila clienti.

Sicuritalia, primo gruppo italiano della sicurezza, acquisisce Ivri (che era secondo per dimensioni) e crea il polo italiano del settore, a servizio delle aziende e delle istituzioni in Italia e nel mondo. L’operazione conclusa nella giornata odierna con l’assistenza dello Studio Giliberti-Triscornia nonchè di Terzi&Partners, Deloitte Financial Advisory e FRM-Facchini Rossi Michelutti, prevede un Enterprise Value di 85 milioni di Euro oltre all’acquisto di crediti vantati da Unicredit e Banco BPM verso Ivri per circa 70 milioni di Euro e porta il fatturato di Sicuritalia a 650 milioni con 15 mila dipendenti.

L’operatività di Sicuritalia spazia dagli impianti di sicurezza per le rampe di lancio dei missili dell’ESA in Guyana Francese alle investigazioni sulle frodi internazionali, dalla sicurezza fisica degli impianti industriali italiani di Leonardo e Fincantieri alla protezione delle sedi e delle filiali delle principali banche italiane, dalle infrastrutture di TIM e Vodafone a quelle di ENI ed ENEL, dagli aeroporti di Brindisi e Bergamo ai porti di Venezia, Genova e del Mare Adriatico Meridionale, dalle principali catene della grande distribuzione ad oltre 100 mila clienti tra piccole, medie e grandi imprese ed ancora alle migliaia di privati nelle loro residenze. Sicuritalia accompagna e protegge il Made in Italy su tutti gli scacchieri internazionali come partner dei principali player mondiali del settore, sviluppando soluzioni tecnologiche innovative (anche in partnership con grandi realtà delle telecomunicazioni come Samsung) per rendere semplice, immediata ed efficace la sicurezza delle persone e degli asset aziendali.

Sicuritalia opera attraverso sette divisioni (Vigilanza Privata, Trasporto Valori, Servizi Fiduciari, Sistemi di Sicurezza, Travel Security, Investigazioni, Cyber Security) per rispondere con soluzioni customizzate in maniera integrata alla domanda di sicurezza, coniugando l’utilizzo di tecnologia, uomini ed ict per garantire la serenità dei propri clienti in Italia e in ogni parte del mondo. Il gruppo investe ogni anno una quota significativa del proprio fatturato in ricerca, tecnologia e formazione del personale. Accanto ai servizi per le aziende, fornisce anche una gamma di soluzioni integrate per la casa, l’ufficio ed il negozio, oltre ai servizi volti alla pulizia, alla conservazione ed alla miglior fruizione dei beni aziendali e degli spazi occupati.

Lorenzo Manca, proprietario ed Amministratore Delegato del Gruppo Sicuritalia ed artefice della crescita del gruppo negli ultimi 25 anni, commenta così l’operazione: “insieme alla mia squadra sono orgoglioso di aver creato, in un mercato molto frammentato, un player in grado di confrontarsi alla pari con i grandi concorrenti internazionali. Dimensione adeguata vuol dire poter garantire ai nostri clienti tutto il supporto necessario per sviluppare in totale sicurezza il proprio business e per portarlo nel mondo allo stesso modo, perché è sui mercati internazionali che oggi più che mai si gioca il ruolo dell’Italia come seconda manifattura d’Europa in una fase delicata delle relazioni internazionali”.

 

Sicuritalia acquisisce IVRI

Condividi su: