Problemi

Le problematiche di sicurezza delle stazioni radiotelevisive sono peculiari del settore, come dimostrato da un’analisi degli incidenti che negli ultimi anni hanno coinvolto queste strutture. Una tipica stazione radiotelevisiva è dotata di una o piĂą sale dove vengono prodotti programmi televisivi, spesso in presenza di figuranti e del pubblico; questo porta, ad esempio, ad un notevole movimento di persone che devono essere correttamente identificate prima di concedere loro l’accesso alle sale di ripresa. I figuranti appartengono a categorie giĂ  precedentemente identificate e quindi il controllo è piĂą semplice, mentre per i visitatori si deve attivare un servizio di accoglienza svolto da personale non armato che può verificare la validitĂ  del titolo di ingresso oppure il documento di identitĂ  presentato. Altre attivitĂ  di controllo sono legate alla sorveglianza dei numerosi visitatori che per vari motivi accedono frequentemente alle stazioni radiotelevisive: personaggi della politica, dello spettacolo, della cultura e dell’industria, devono essere intervistati e spesso corrispondono a soggetti di tipo VIP, che devono essere accolti con modalitĂ  particolari. Non sono poi da dimenticare le problematiche di protezione delle sedi regionali e degli impianti di trasmissione; questi ultimi, sono solitamente dislocati in zone isolate e possono quindi essere obiettivo di attacchi per motivi prevalentemente ideologici o legati alla criminalitĂ  organizzata.

Soluzioni

Spesso le stazioni radiotelevisive dispongono di parcheggi interni, aperti non solo ai dipendenti, ma anche alle vetture degli ospiti di riguardo; anche in questo caso occorre attivare delle postazioni di controllo, con guardie particolari giurate armate, che possano garantire la sicurezza di queste aree potenzialmente a rischio. Durante le fasi di chiusura dell’attivitĂ , occorre accertarsi che il sito venga precedentemente messo in sicurezza mediante servizi di vigilanza ispettiva che possono concentrarsi sull’intero edificio oppure sulla parte di esso che non è attiva sulle 24 h. La presenza di servizi di accoglienza non armati, di vigilanza fissa con guardie particolari giurate armate e di vigilanza ispettiva, accompagnati da servizi di teleallarme e pronto intervento, rappresentano aspetti fondamentali per una sicura gestione di questi siti a rischio. Infine, è da evidenziare la necessitĂ  di gestire in modo attento la sala posta; sono ormai numerosi i casi documentati dalla cronaca in cui soggetti, che per un qualunque motivo avanzavano rivendicazioni nei confronti della stazione radiotelevisiva, hanno inviato in buste e plichi ordigni esplosivi o in grado di produrre un rischio biologico diretto.

Vantaggi

Sicuritalia è fornitore dei due principali network televisivi italiani, uno pubblico e l’altro privato, su tutto il territorio nazionale. Senza un coordinamento unico, è molto difficile riuscire a sviluppare i numerosi servizi sopra illustrati perchĂ© esiste la necessitĂ  di sincronizzare al meglio le varie attivitĂ  e adeguarle tempestivamente alle mutevoli esigenze del committente. Ad esempio, un evento pubblico, di grande rilevanza, può rendere opportuno l’allestimento, con preavviso brevissimo, di trasmissioni radiotelevisive con numerose presenze esterne; in questo caso, un approccio integrato permette di mettere a disposizione con grande rapiditĂ  e breve preavviso adeguate risorse per il presidio del sito e la corretta gestione dei visitatori.