Coronavirus: FAQ

Alla luce della diffusione del Coronavirus nel nostro Paese, Sicuritalia, che ha a cura la sicurezza dei propri Clienti, ha stilato una serie di Domande e Risposte utili per la gestione dell’emergenza e dei servizi erogati per la propria clientela.

  1. Sicuritalia garantisce il rispetto dell’ordinanza del Ministero della Sanità e delle comunicazioni delle Autorità Pubbliche?

    In ottemperanza all’ordinanza emanata dal Ministero della Salute ed al Decreto Legge emanato dal Consiglio dei Ministri il 23.02.2020, Sicuritalia non utilizzerà, per i servizi svolti presso le sedi dei clienti, nessun dipendente residente nei comuni oggetto dell’ordinanza. Sicuritalia provvederà a coprire i servizi con personale proveniente da comuni non interessati dalla citata ordinanza e quindi non provenienti dai comuni (zone rosse) di Codogno, Castiglione d’Adda, Casalpusterlengo, Maleo, Fombio, Bertonico, Castelgerundo, Terranova dei Passerini, Somaglia, San Fiorano, Sesto Cremonese, Vò Euganeo . Analogo comportamento sarà tenuto per ogni successiva ordinanza emanata dalle Autorità.

  2. Sicuritalia garantisce il rispetto degli obblighi di reciproca informazione del d.lgs 81/08?

    Sicuritalia garantisce il rispetto di tutti gli obblighi derivanti dal d.lgs 81/08

  3. Sicuritalia garantisce di non operare presso le sedi del cliente con personale proveniente dalle zone rosse?

    Vedi risposta 1.

  4. Potrete assicurare che tra il personale impiegato presso le sedi del cliente, non vengano impiegate persone provenienti da zone/comuni limitrofi alle zone rosse

    In merito alle zone limitrofe alle zone rosse, Sicuritalia si attiene a quanto previsto dalle ordinanze delle Autorità Pubbliche

  5. Qualora nel servizio fossero impiegati dipendenti di aziende vostre subappaltatrici, anche per tali dipendenti siete in grado di garantire che non vengano utilizzate persone residenti nelle zone rosse?

    Sicuritalia si è fatta parte attiva per verificare che tutti i propri subappaltatori adempiano correttamente alle ordinanze del Ministero della Sanità, al Decreto Legge Consiglio dei Ministri, in merito al divieto di utilizzo di personale residente nelle zone rosse.

  6. Ci garantite che nell’esecuzione delle attività presso le sedi dei clienti, adottate tutte le misure precauzionali indicate dalle autorità?

    Sicuritalia adotta tutte le norme ordinarie (ad es. d.lgs 81/08) e straordinarie (come le Ordinanze ed i Decreti specificamente emanati per la gestione dell’emergenza Coronavirus) atte a garantire le necessarie precauzioni nello svolgimento dei propri servizi.

  7. Date garanzia che vi adeguerete a tutte le nuove indicazioni impartite dalle autorità, in particolare su eventuali allargamenti delle zone rosse?

    Vedi risposta 1

  8. Ci garantite di segnalare tempestivamente eventuali problematiche sulla continuità dei servizi a seguito dell’applicazione delle misure di tutela e di indicarci possibili soluzioni?

    Sicuritalia ha predisposto, nel proprio piano di Business Continuity, una serie di provvedimenti ed azioni atte a garantire la continuità dei servizi erogati per la propria clientela in caso di pandemia. Parte integrante di tale piano è il flusso di comunicazioni verso il cliente, atto a definire e comunicare le specifiche azioni correttive intraprese a tutela della continuità del servizio

  9. Siete disponibili a fornire delle autodichiarazioni dei dipendenti sul mancato accesso e frequentazione o contatti nelle precedenti 3 settimane delle aree a rischio indicate come rosse?

    Sicuritalia, laddove richiesto, è disponibile a raccogliere tali dichiarazioni presso i propri dipendenti.

  10. Potete fornire autodichiarazioni dello stato di buona salute dei dipendenti impegnati nell’erogazione dei servizi?

    La normativa sulla privacy impedisce al datore di lavoro di richiedere tali dichiarazioni

  11. Potete confermarci l’adozione dei DPI (mascherine e guanti) da parte del vostro personale?

    Sicuritalia, in funzione dei rischi specifici a cui è esposto il proprio personale impegnato nell’erogazione dei servizi, ha definito una policy che prevede specifici DPI per ogni ruolo operativo e non.

  12. Potete fornire i dispenser di prodotti igienizzanti per le mani o di misuratori della temperatura presso le sedi dei clienti?

    Sicuritalia, nell’ambito della fornitura di un servizio più ampio, è disponibile a fornire queste dotazioni a seguito di accettazione dell’offerta economica da parte del cliente ed a condizione di poterle reperire nel mercato.

  13. Potete mettere a disposizione un punto di riferimento da coinvolgere in eventuali call con il nostro responsabile RSPP e/o responsabile della gestione della crisi?

    Sicuritalia ha nominato un responsabile della gestione dello stato di emergenza Covid-19. Accedendo tramite gli abituali canali di contatto, il nostro Responsabile è a disposizione per consultazioni telefoniche con i clienti.

  14. Sicuritalia può supportarci nella gestione di questa emergenza?

    Sicuritalia Security Solutions, società del gruppo Sicuritalia è disponibile per effettuare consulenze per definire gli specifici rischi a cui è esposta l’azienda e impostare il piano di contingency e le procedure per la minimizzazione del rischio di diffusione del virus e ad affiancare le aziende nell’implementazione pratica dei piani.

  15. In caso di limitazione della mobilità locale che coinvolga dipendenti della vostra azienda, è possibile per Sicuritalia attivare il lavoro a domicilio o il lavoro in luoghi alternativi al fine di continuare a garantire la fornitura dei Servizi alla nostra azienda?

    Si, con l’esclusione, ovviamente, delle attività che devono essere fisicamente svolte presso i siti della Cliente

  16. Potete fornirci la garanzia che nessuno dei dipendenti impiegati nei servizi presso le nostre sedi, non abbia fatto viaggi in Cina negli ultimi 20 gg?

    Sicuritalia, laddove richiesto, è disponibile a raccogliere tali dichiarazioni presso i propri dipendenti

  17. Esistono tecnologie e/o servizi specifici atti a limitare il rischio di diffusione dell’epidemia all’interno della nostra azienda?

    Si, Sicuritalia è in grado di proporre tecnologie che attraverso l’analisi video consentono un pre-screening delle temperature dei visitatori e di ulteriori servizi infermieristici che permettono una ulteriore verifica per impedire l’accesso a visitatori che manifestino sintomatologie febbrili

  18. Siete disponibili ad effettuare misurazioni della temperatura ai visitatori che accedono presso la nostra azienda?

    Si, è però indispensabile che sia presente un infermiere certificato che abbia la responsabilità del servizio. I nostri operatori, poi, potranno effettuare le rilevazioni sotto la sua supervisione e responsabilità.

Condividi su: