Furti in casa: come e quando agiscono i ladri

furti in casa

Sono ancora molte le famiglie che ricevono sgradevoli visite in casa da parte dei ladri.
Secondo un articolo recentemente pubblicato dal Corriere della Sera, quello dei furti in casa è un fenomeno concentrato principalmente al Nord: Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte e Toscana sono le regioni più colpite. Sicilia, Sardegna e Calabria quelle in cui si verificano meno furti in casa.
I ladri adottano diverse modalità di effrazione a seconda delle città e dei quartieri nei quali si trovano, ma le principali tecniche sono:

  • Effrazione della porta d’ingresso con danno, nei casi di porta non blindata. Solitamente questo è il campo d’azione di nomadi, romeni e italiani.
  • «Lock picking» per le serrature a doppia mappa. I ladri, in questo caso serraturieri moldavi, albanesi e georgiani, bloccano il meccanismo con un tensore e inseriscono la cosiddetta chiave bulgara, una chiave «morbida» che prende la forma interna della serratura.
  • «Key bumping» per le serrature più moderne. I ladri (i più esperti sono moldavi, albanesi e georgiani) usano un chiave passe-partout limata che viene inserita nella serratura e picchiettata con il martello.
  • Effrazione dalla finestra o dal balcone. I sudamericani, più piccoli e leggeri, preferiscono invece arrampicarsi lungo le facciate ed entrare da questi punti di accesso delle abitazioni.

Furti in casa di notte

Una delle maggiori paure degli italiani è rimanere vittima di un furto quando si trova in casa, specialmente di notte.

Purtroppo, secondo le statistiche, i ladri scelgono di colpire nei momenti in cui solitamente le persone si trovano all’interno della propria abitazione.

Seppur sia difficile stabilire una fascia oraria in cui avvengono i furti in casa che sia comune a tutte le città d’Italia, secondo quanto indicato dal Corriere della Sera possiamo identificare le ore tardo-pomeridiane e notturne come quelle in cui si verificano più furti.
In grandi città come Milano, ad esempio, il 23% dei furti avviene tra le 16 e le 20 e mentre i furti in casa di notte, tra le 24 e le 8, salgono oltre il 25%.

Come prevenire i furti in casa

Conoscere le abitudini e il comportamento dei ladri aiuta a prevenire i furti in casa e a prestare attenzione soprattutto nei momenti più pericolosi della giornata.

Nel corso degli anni i furti sono diminuiti grazie a un aumento delle attività di controllo da parte delle Forze dell’Ordine, ma soprattutto perché un elevato numero di cittadini italiani ha deciso di proteggere la propria casa con sistemi di sicurezza.

Se stai pensando di proteggere la tua casa e la tua famiglia dai furti con sistemi di sicurezza, puoi prendere in considerazione svariate barriere protettive: inferriate e porte blindate con doppia serratura possono sembrare un buon deterrente, rapido da installare, per tenere lontani i ladri.

Spesso, però, non bastano. La scelta di un allarme per casa può rivelarsi la soluzione migliore per te.

Allarmi per casa: come difendersi

Installare un allarme per casa è un passo fondamentale per aumentare la sicurezza della tua casa e prevenire furti. Avere telecamere o cartelli dissuasori che avvisano della presenza di un allarme con videosorveglianza funziona come deterrente e previene i furti.

Quali elementi deve avere un buon impianto di videosorveglianza per difenderti dai furti?

  • Cartelli dissuasori: posizionati all’esterno della tua casa, avvisano i ladri della presenza di sistemi di allarme avanzati inducendoli a non tentare l’effrazione.
  • Barriera di protezione esterna: sensori di movimento esterni, sensori perimetrali per porte e finestre rilevano i malintenzionati prima che entrino.
  • Barriera di protezione interna: sensori di movimento interni con videocamere per identificare il ladro ed evitare falsi allarmi.

Ulteriore valore aggiunto di un allarme per casa dotato di videosorveglianza è la possibilità di collegamento ad una App in quanto permette di vedere immagini e video direttamente su smartphone o tablet, in qualunque momento. Il collegamento ad una Centrale Operativa h24 365 giorni all’anno garantisce una protezione totale, in quanto ci sarà sempre una Guardia Giurata pronta a ricevere l’allarme e a verificare l’effettiva effrazione tramite controllo video/audio, a far intervenire una pattuglia di Guardia Giurata e ad allertare le Forze dell’Ordine, se necessario.

Con Sicuritalia Protezione24 avrai tutti questi servizi e non solo: grazie al sopralluogo dei nostri esperti, ti verrà proposta la soluzione più adatta alle tue esigenze. I sensori di movimento verranno posizionati nella tua casa solamente dopo un’accurata analisi del rischio della tua abitazione che terrà in considerazione, ad esempio, i punti di accesso della tua casa e il contesto abitativo in cui ti trovi.

Condividi su: